I 5 Tibetani - Serata teorica e pratica con Tiziano Bussolotto

Data Evento: 
Giovedì, 19 Dicembre, 2019 - 20:30 - 22:00

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute, spazio all'aperto e acqua

ISCRIZIONI AL 320 3244882 (Federico)
E' consigliato abbigliamento comodo


Conduce Tiziano Bussolotto - http://tizianobussolotto.jimdo.com/chi-sono/
Operatore Olistico Trainer accreditato S.I.A.F. n° LO791T-OP
Riallineatore Spirituale secondo il metodo di Pjotr Elkunoviz, Pranoterapeuta, Istruttore TEV Tecnica Energo Vibrazionale, Master in Theta Healing, Istruttore nazionale di Theta Healing: DNA2 base, DNA2 avanzato, Abbondanza e manifestazioni, Anatomia intuitiva, bambini arcobaleno, soul mate, Piante e animali.

La storia dei Cinque Tibetani
La pratica dei 5 tibetani viene descritta per la prima volta da Peter Kelder nel suo libro The eye of revelation: ancient secret of the fountain of youth, che è stato poi tradotto in italiano con il titolo I 5 tibetani.
In questo libro si racconta la storia di un uomo, il colonnello Bradford, che viene a sapere di un monastero tibetano dove si nasconde la “Fonte della Giovinezza”.
Parte così alla ricerca di questo luogo misterioso alla scoperta dei segreti custoditi dai vecchi monaci che vivono nel monastero dove scopre 5 riti facili da eseguire ma abbastanza potenti da riuscire a cambiare per sempre la nostra vita e a mantenere il nostro corpo giovane e in perfetta salute.

Il ruolo dei Chakra nella pratica dei Cinque Tibetani
I 7 Chakra sono i nostri punti vitali e rappresentano i centri energetici più importanti del nostro corpo che collegano il nostro corpo con la nostra psiche.
Questi centri energetici hanno il compito di ricevere l’energia e di ridistribuirla attraverso le nadi, delle sorte di canali collegati alla spina dorsale che hanno il compito di trasportare l’energia nel resto del corpo.
Quando un chakra è troppo chiuso o troppo aperto si verificano alcuni scompensi fisici, emotivi e mentali che una precisa pratica o meditazione potrà aiutarti a risolvere.
Riallineando i chakra si otterrà quindi un equilibrio anche nel proprio organismo, così che la mente e il corpo possano vivere all’unisono, con tutti i benefici e gli effetti positivi che ne derivano.
La pratica dei 5 tibetani lavora quindi proprio sui chakra riallineandoli, frenando il processo di invecchiamento del nostro corpo e donandoci equilibrio e benessere psicofisico.

I cinque tibetani – come vengono comunemente chiamati – sono tecnicamente esercizi di stretching e sforzo isometrico/isotonico combinati con il controllo della respirazione. Essi lavorano su alcuni organi interni del nostro corpo, rielaborando alcune posizioni tradizionali dello Yoga.
I benefici dei cinque tibetani sono essenzialmente:
• incremento dell’energia;
• incremento della chiarezza mentale e della capacità di concentrazione;
• rafforzamento e maggior flessibilità dei muscoli;
• miglioramento della respirazione;
• rafforzamento del corpo;
• riduzione dello stress;
• generazione della calma mentale;
• rallentamento del processo di invecchiamento del nostro corpo.
A differenza delle altre attività fisiche, nei 5 tibetani l’importante non è quello che facciamo, ma l’attenzione e la presenza nella pratica. Solo nella pratica costante – vuole la tradizione – si nasconde il segreto del successo.
Questi riti rappresentano uno spazio che ci prendiamo per stare con noi stessi.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer