La Geobiologia-metodo radioestesico- Conferenza di presentazione

Data Evento: 
Giovedì, 14 Giugno , 2018 - 20:45 - 22:45

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

CONFERENZA DI GEOBIOLOGIA
con metodo Radiestesico
e spunti di Feng-Shui + Spaceclearing + Bioarchitettura


RELATORE: Architetto August Bagnulo
EVENTO GRATUITO: PER ORGANIZZARE AL MEGLIO LA SERATA E' NECESSARIA CONFERMA DI PARTECIPAZIONE
MAIL: info@nuovaconoscenza.org o tel 320 3244882 Federico
Anche sms o whatsApp


La conferenza si rivolge a tutti coloro che vogliono riscoprire il rapporto atavico degli esseri viventi, umani in particolare, con le forze naturali e le cariche energetiche, particolare focus su quelle terrestri per imparare ad organizzare al meglio gli spazi in cui viviamo ed evitare le zone più dannose al benessere degli esseri viventi

Siamo qui https://goo.gl/maps/52dmYh6qSzL2
Street View https://goo.gl/maps/vjgQFedsgAq
Parcheggio in prossimità della chiesa a 200 mt
https://goo.gl/maps/F9X2pZbZhDG2


LA GEOBIOLOGIA
E’ la applicazione “seria” della radiestesia per comprendere il rapporto fra l’essere vivente, e l’uomo in particolare, e il territorio che occupa. 
Ad esempio per capire perché in alcuni luoghi ci si è sentiti bene e in altri abbiamo accusato malesseri, cali di energia, distonie e disfunzioni di vario genere.
La Geobiologia scopre la causa della DISARMONIA, e volendo anche la relativa soluzione utilizzando tecniche varie oltre alla radiestesia a scopo curativo.
Il dizionario Larousse definisce la geobiologia : “ scienza che si occupa dei rapporti dell’evoluzione cosmica e geologica del pianeta in relazione alla materia vivente”.
La geobiologia, o meglio “ delle radiazioni geopatogene (RGP) “ si divide in due gruppi principali :
- Perturbazioni Primarie , quelle che hanno origine dirette da correnti d’acqua sotterranee, da fratture geologiche e da radiazioni solari e cosmiche, da forze magnetiche ecc.
- Perturbazioni Secondarie quelle che si formano quando una radiazione geopatogena primaria tocca un ostacolo e questo diventa a sua volta fonte di radiazione
All’inizio del XX secolo furono rilevati e codificati i “quadrati tellurici” che avvolgono e dividono tutta la superficie del globo, e quindi anche le case. Questa rete agisce sul territorio, sulle forze telluriche, sui campi elettrici ed elettromagnetici, sull’orientamento delle costruzioni, sulle forme e composizioni dei materiali sintetici e naturali impiegati, e creano delle vibrazioni che sono nocive alla salute dell’uomo, degli animali e dei vegetali. 
Tutto ciò nasce dalla convinzione che l’Universo è energia , e che l’uomo è parte integrante di questa energia, che tutto è collegato e che le varie parti devono essere in armonia fra di loro, esistendo infatti un legame molto forte costituito da uno scambio costante di energia. Essa si può manifestare in diversi modi, sia nella materia che sul piano eterico, elemento questo impalpabile e difficilmente dimostrabile scientificamente. L’universo vibra armoniosamente in equilibrio energetico e cosmo-tellurico, tutto è vibrazione, dal semplice pensiero fino alla roccia inerte, ogni creazione umana diventa vibrazione e quindi tutto vibra fra l’Universo e la Terra 
Il Pianeta Terra si compone di quattro elementi fondamentali : fuoco, terra, aria, acqua con cui l’uomo deve essere in armonia, come lo sono altri esseri viventi in generale, animali, vegetali e anche i cosiddetti inerti. 
Si deve equilibrare la propria vita tra spirito e materia perché ogni eccesso in un senso o nell’altro provoca disarmonia che poi può provocare disfunzioni anche sul piano fisico, fino alle malattie, o patologie.

LE ZONE PATOGENE :
E’ chiaro per tutti oramai che i fattori condizionanti dell’interazione fra esseri umani e ambiente sono tre : fenomeni naturali, fenomeni artificiali e condizioni storico-sociali.. 
Si parla quindi di “nodi geopatogeni “ riferendosi a zone o punti potenzialmente dannosi o comunque nocivi , ad anomalie geologiche quali corsi d’acqua sotterranei, crepacci, vene minerarie, risalite di gas naturale ecc. e fra queste si inseriscono i nodi di Hartmann e di Curry.
Questi hanno particolari influenze su tutti gli elementi adiacenti o sovrapposti, ed in particolare sugli esseri viventi in generale : vegetali, animali e umani. Ciascun essere è sensibile e reagisce a modo proprio, secondo il proprio stato del momento.
FINALITA’ :
L’OPERATORE
indaga i luoghi e le posizioni, analizza ed interpreta i vari rilevamenti
Per comprendere e definire le posizioni dei vari “ nodi geopatici “ .
Solo conoscendoli si possono poi comprenderne gli effetti ed intraprendere le più opportune azioni di contrasto, comprese le eventuali schermature.
Il fine ultimo è sempre e comunque agevolare il benessere degli esseri viventi nel contesto che occupano d’abitudine o su cui stazionano per maggior tempo.

Arch. August Bagnulo 3929764655


Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer