slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3

Il Focusing e la Saggezza del Corpo

Data Evento: 
Mercoledì, 16 Ottobre , 2019 - 20:30 - 22:00

L'immagine può contenere: pianta, fiore, spazio all'aperto e natura

Presentazione a cura di Francesca Caramori,
Trainer accreditata presso l’International Focusing Institute
di New York


“Il Focusing è il potere dell’ascolto per prendersi cura di sé, degli altri e del mondo L’esperienza è di una ricchezza enorme.
Noi siamo più di quanto possiamo dire, sentiamo più di quanto possiamo pensare e viviamo più di quanto possiamo sentire e c’è ancora molto di più…..”
Eugene T. Gendlin

info e prenotazioni 3471151982 Francesca – carafrency@libero.it
Evento a ingresso libero.
Per una miglior organizzazione è gradita conferma di partecipazione con mail a info@nuovaconoscenza.org o sms - whattsApp
al 320 3244882 (Federico)


PRESENTAZIONE A CURA DI FRANCESCA CARAMORI
Psicologa, Counselour Rogersiana, Trainer di Focusing accreditata c/o l’International Focusing Institute con sede a New York. Appassionata di cani, cavalli, natura, danza e di tutto ciò che è Vita.

CHE COS'E' IL FOCUSING

II Focusing è uno strumento straordinario che permette di accedere alla “saggezza del corpo”.
Ciò che si contatta è una particolare forma di consapevolezza corporea dei nostri vissuti che noi chiamiamo Felt Sense.
Questa “sensazione” presenta sia aspetti fisici che emotivi, oltre ad avere un significato relativo all'esperienza del momento.
Imparare il Focusing significa semplicemente ripristinare il contatto tra la nostra consapevolezza e la saggezza del corpo, contatto che è caduto in disuso a causa della nostra cultura che esalta il “capire” a scapito del “sentire”.
Poiché il Focusing ripristina un collegamento con qualcosa che già è presente, è diritto di ogni essere umano riacquistare questa particolare abilità. Si tratta di conoscersi più a fondo e avere un migliore rapporto con sé stessi.
Il Focusing è anche un ottimo strumento per la presa di decisione ed ha trovato applicazione in molti ambiti quali: psicoterapia, counseling, salute, formazione, istruzione, creatività, meditazione …. i bambini sono dei focalizzatori naturali!

UN PO' Dl STORIA
II Focusing è approdato in Italia solo nel 2001 e sta incontrando un grande interesse: è ampiamente utilizzato da diversi anni nell'America del nord e del sud, in tutta Europa e persino in Giappone. ln alcuni paesi viene addirittura insegnato nelle Università.
Nasce nella culla della Psicologia Umanistica ad opera di Eugene Gendlin, discepolo di Carl Rogers, ed è frutto di una sua famosa ricerca per l'Università di Chicago effettuata più di 30 anni fa.
Lo scopo della ricerca era capire perché la psicoterapia fosse spesso così lunga e poco efficace. A questo scopo vennero registrate migliaia di ore di psicoterapia svolte da terapeuti appartenenti a scuole terapeutiche di diverso indirizzo. II risultato sorprendente fu che l’indirizzo terapeutico seguito era quasi irrilevante e, a sorpresa, neppure la bravura del terapeuta risultò così importante come ci si sarebbe aspettati.
Ciò che faceva la differenza, tra una terapia andata a buon fine o meno, era una naturale abilità di alcuni clienti a “sentire” nel corpo ciò che vivevano in quel momento.
Visto che questa capacità risultava così importante, Gendlin decise di far luce sul fenomeno, “metterlo a fuoco”, da cui la parola “Focusing”.
Cosa contattavano del loro mondo interiore le persone per le quali la psicoterapia aveva esiti positivi?
Fu presto chiaro che si trattava del modo particolare con cui il corpo registra ogni evento o esperienza vissuta, ovvero con una “sensazione” vaga, che compare un attimo e poi svanisce. Gendlin la chiamò “Felt Sense” (significato percepito nel corpo).
In poche parole, il nostro corpo, inteso in senso ampio come il nostro intero “essere al mondo”, conosce su di noi e su ogni nostra esperienza molto di più della sola sfera razionale.

Scuola di Salmi Teurgia - Corso di 1 livello

Data Evento: 
Sabato, 14 Dicembre, 2019 - 09:30 - Domenica, 15 Dicembre, 2019 - 18:00

L'immagine può contenere: testo

L'Energia Sacra dei Numeri

Data Evento: 
Venerdì, 18 Ottobre , 2019 - 20:45 - 22:00

Serata a libero ingresso. E’ necessaria conferma di partecipazione : info@nuovaconoscenza.org anche SMS O whatsApp al 320 3244882 (Federico)

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Presenta Cristina Guadagni
Insegnante di Pilates, Naturopata, Iridologa, Numerologa, massaggio eterico di riconnessione con l’anima, riequilibrio energetico, scioglimento e purificazione circuiti vitali, riallineamento energetico.

La numerologia è una scienza divinatoria antichissima.
Fin dall’antichità infatti i numeri erano comunemente utilizzati per interpretare la realtà e predire il destino dell’uomo. Gli storici credono che la moderna numerologia sia un insieme di insegnamenti che derivano dall’antica Babilonia, da e i suoi seguaci, dai primi misticismi cristiani, dalla Filosofia astrologica da Alessandria D’Egitto, dall’occultismo dell’antico gnosticismo e dal sistema ebreo del Kabbalah.
Il principio di base consiste nel considerare i numeri entità che emanano frequenze vibrazionali che influiscono ed influenzano la vita dell’uomo.
Ogni essere vivente riceve, al momento della nascita, un’impronta astrale, caratterizzata dalle energie presenti in quel momento che determinano le caratteristiche di base e lo rendono sensibile, nel corso della sua esistenza, alle energie affini secondo il noto fenomeno della risonanza.
Dal punto di vista delle filosofie esoteriche, il momento della nascita non è casuale, ma avviene in funzione delle configurazioni astrali, se sono in accordo con il destino che noi stessi abbiamo determinato tramite ciò che abbiamo fatto nelle incarnazioni precedenti. In ultima analisi, quindi, gli astri influiscono ma sempre in conseguenza di ciò che è stato messo in atto da noi stessi, che siamo i veri e unici artefici del nostro destino.
Tra i più illustri ed esperti conoscitori della scienza dei numeri ricordiamo Pitagora: egli affermava che la Divinità è nascosta nel numero! Il numero è l’ordine nel cosmo, grazie ad esso, si sottrae al caos e al disordine. Le risposte alle eterne domande dell’uomo, diceva il filosofo, stanno nella Matematica. Che dunque è Scienza Sacra
Nella scienza del numero la via per la conoscenza della natura più profonda delle cose.
I numeri sono simboli che rendono comprensibile la realtà delle cose, in quanto ne rivelano la struttura qualitativa, quantitativa, energetica e geometrica. Ogni evento ed ogni cosa è collegato a uno o più numeri che sono la componente fondamentale di tutta la realtà.
La vera natura dell’Universo è ordinabile e misurabile attraverso la Numerologia. I numeri sono simboli che cambiano di significato in base al contesto.
La numerologia viene studiata anche nei Veda, le opere sacre della religione induista. La numerologia vedica afferma che ciascun numero rappresenta un pianeta, il quale determina una particolare influenza sul soggetto a cui i numeri sono “assegnati” dal ciclo di nascita e dal nome.
Secondo tutti i grandi studiosi di Numerologia ogni cosa può essere ridotta al suo significato esoterico nascosto, così anche il nome, il cognome e la data di nascita, sequenze individuali che caratterizzano ciascuno di noi e permettono di stilare un profilo completo della personalità.

Cosa possiamo scoprire grazie alla Numerologia?
• Conoscere meglio se stessi
• Scoprire i propri talenti per realizzare lo scopo della propria vita
• Esprimere attivamente e concretamente il nostro potenziale.
• Prendere decisioni importanti, sia in ambito personale, affettivo o lavorativo.
• La Numerologia diventa quindi un utilissimo metodo di autoanalisi e introspezione.

Presenta Cristina Guadagni
Insegnante di Pilates, Naturopata, Iridologa, Numerologa, massaggio eterico di riconnessione con l’anima, riequilibrio energetico, scioglimento e purificazione circuiti vitali, riallineamento energetico.
Serata a libero ingresso. E’ necessaria conferma di partecipazione : info@nuovaconoscenza.org anche SMS O whatsApp al 320 3244882 (Federico)

Il Massaggio Metamorfico

Nessuna descrizione della foto disponibile.
La tecnica metamorfica è un leggero massaggio che applicato in specifiche zone del corpo è in grado di sciogliere blocchi e traumi limitanti che si sviluppano nella fase che va dal momento del concepimento fino alla formazione del feto durante il periodo della gestazione

La Tecnica Metamorfica riguarda il cambiamento e la trasformazione, che possono avvenire a diversi livelli: fisico, mentale, emozionale e comportamentale.

LA MATRICE DI BASE SI STRUTTURA DURANTE LA FASE DELLA NOSTRA FORMAZIONE ALL’INTERNO DELL’UTERO MATERNO

Il TRATTAMENTO ha una durata di un’ora circa: 20 minuti ogni piede, 5 minuti ogni mano e 10 minuti la testa

INFORMAZIONI E APPUNTAMENTI: info@nuovaconoscenza.org 320 3244882 (FEDERICO)


Il trattamento agisce permettendo il superamento e la trasformazione degli schemi di antica data che intrappolano l’energia personale e che, prima o poi, tendono a manifestarsi nella disarmonia fisica o mentale, nei problemi emozionali, negli atteggiamenti limitanti. Ogni cellula che costituisce il corpo e la mente umana mantiene la memoria delle esperienze vissute a partire sin dal momento del concepimento. Quando un’esperienza colpisce fortemente l’essere umano, i pensieri, le emozioni e le convinzioni collegate a quel ricordo possono creare schemi di energia che imprigionano e condizionano la persona, tenendola, inconsapevolmente, ancorata al passato. Tali blocchi energetici possono avere origine già all’interno del grembo materno, durante i nove mesi di gestazione, quando, meravigliosamente, s’impianta il potenziale della vita umana.

Come la TERRA agisce da catalizzatore che scioglie l’involucro del seme per permettere alla FORZA VITALE di agire liberamente facendo crescere la pianta o l’albero che diverrà, così l’OPERATORE ha il compito di agire da catalizzatore, unendosi alla FORZA VITALE del ricevente, senza imporre direzioni e percorsi ma lasciando fluire

Applicando un tocco leggero SUI PUNTI RIFLESSI DELLA COLONNA VERTEBRALE SITUATI SUI PIEDI, SULLE MANI E SULLA TESTA, viene riportato in luce tutto il periodo della GESTAZIONE, nel quale, per motivi di varia natura, possono verificarsi quei blocchi energetici che influenzeranno il modo di essere e di comportarsi dell’individuo di domani.
Attraverso il semplice tocco del Metamorfico, cioè un leggero sfioramento di punti precisi su piedi, mani e testa, la Forza Vitale essenziale, guidata dall’intelligenza innata del ricevente, scatena le energie ostacolate dai blocchi subiti nel periodo prenatale, dando via libera a processi di guarigione energetica della mente, del corpo e dello spirito, aumentando la consapevolezza del “giusto sentiero” da percorrere nella vita.


PRINCIPIO DELLA MADRE (Zona del calcagno)

Riflette temi quali: organi sessuali, parto, sacralità, difficoltà di rapporti con la propria madre o con il principio di essere madri (capacità di esprimere qualità fortificanti, rassicuranti e curative). Riflette anche l’essere ancorati a terra, stare nella realtà.

PRINCIPIO DEL PADRE (Zona prima articolazione dell’alluce)

Riflette temi quali: mente, sistema nervoso, rapporti con il padre o con il principio di essere padre (autorità, il diritto di essere se stessi).

La ragione per cui nella Tecnica Metamorfica si toccano la testa, le mani e i piedi è che queste tre aree di comunicazione con l’esterno corrispondono alle tre azioni principali;
PENSIERO, AZIONE E MOVIMENTO.

IL CENTRO DEL MOVIMENTO, si estende dal bacino alle gambe e ai piedi.
L’attività in questa zona esprime la nostra capacità di muoverci fisicamente.
Corrisponde anche agli stadi della pre–nascita e della nascita nello schema prenatale, che sono collegati con il nostro comportamento sociale, la nostra capacità di rispondere.

IL CENTRO DELL’AZIONE si estende dalla colonna vertebrale alle spalle, le braccia e le mani: è attraverso questo centro che esprimiamo le nostre qualità d’esecuzione, di creatività e di capacità di dare. E anche il modo in cui viviamo e gestiamo la nostra vita.
Con il lavoro sulle mani si liberano sia la capacità di agire all’interno della corrente del mutamento, sia i nostri sentimenti riguardo al nostro scopo nella vita.
Corrisponde anche allo stadio del post–concepimento, agli aspetti introversi e personali del nostro essere.

IL CENTRO DEL PENSIERO: la testa è considerata il nucleo della pianificazione.
Il lavoro sulla testa ci aiuta a liberare la nostra capacità di pensare, di governare la nostra vita e di prendere delle iniziative all’interno della corrente di mutamento attivata dalla Tecnica Metamorfica applicata ai piedi.
Questo centro corrisponde alle fasi di pre-concepimento e concepimento, e alla facoltà di ricevere e interpretare intuizioni e conoscenze.

LO SCHEMA PRENATALE

Nella Tecnica Metamorfica il concepimento può essere paragonato all’inizio del tempo, la nascita al momento dell’unione dello spermatozoo con l’ovulo. In tal modo ci estendiamo ben al di là del periodo di gestazione fino al concetto di
a-temporalità, anch’essa presente nei nostri piedi.
Lo schema prenatale evidenzia le varie tappe evolutive che il feto attraversa durante il periodo di gestazione.

Federico Basso – Operatore Olistico Professional – Operatore del Riallineamento Spirituale
Iscritto nel registro professionale degli Operatori Olistici della SIAF* con il codice VE2343P - OP
Professionista disciplinato ai sensi della Legge n° 4/2013
www.riallineamentospiritualeverona.org – mail : info@riallineamentospiritualeverona.org
Facebook Riallineamento Spirituale Verona +39 320 3244882

Realizzato da: Lord Creations